Home Page
Materiale homebrewing
Concorsi
Ricette
Eventi
News
Sondaggi
Archivio
Come partecipare
Contattaci
Download MegaFaq
Versione solo testo in un unico file (228kb)
Versione 2.1 in PDF (1.524kb)
Versione 2.1 in PDF, versione "leggera", stesso testo, grafica semplice (251kb)
Download MiniFaq
Versione solo testo in un unico file (22kb)
IHB MegaFaq
Introduzione
Attrezzatura e preparazione
Grani ed altri ingredienti fermentabili
Filtraggio
Formule
Lievito-uso
Lievito-tipologie
Priming, la carbonazione naturale
Il luppolo, l'amaro e le IBU
Autocostruzione ed altro
Coltivazione del luppolo
Dizionario
Libri
Ricette (Estratto)
Ricette (All-Grain)
Software

BANNER:
Ricerca
Chiave di ricerca
Ricerca
Autenticazione
Login
Password
Accedi
Se non sei registrato clicca qui.
SONDAGGIO:
Nessun sondaggio attivo
Per votare il sondaggio occorre essere registrati a HobbyBirra
Per accedere alla chat occorre essere registrati a HobbyBirra
<< torna alla pagina precedente
Implementazione e autocostruzione

MASH TUN

Come abbiamo visto, a seconda del sistema di cottura usato, queste attrezzature avranno caratteristiche differenti.Nel primo caso, il mash tun consiste in una grossa pentola che viene riscaldata, o sulla cucina domestica, o su un piu' potente fornellone a gas collegato ad una bombola (cosi' si potra' lavorare in garage, o in balcone) o su una piastra elettrica.

Anche se non e' necessario, sara' comodo applicare un rubinetto metallico per scaricare il mosto dopo la bollitura. In caso contrario si potra' usare un sifone. Il materiale ideale e' l'acciaio inox, che pero' e' un po' costoso. L'acciaio smaltato va bene, ma bisogna prestare attenzione a non scheggiarlo. L'alluminio va bene anch'esso, anche se in passato sono stati sollevati dubbi (mai dimostrati) circa la sua pericolosita' per la salute.

LAUTER TUN

Il lauter tun, o tino filtro, non dovra' essere riscaldato, e quindi potra' essere in materiale plastico per alimenti. Dovra' essere pero' bene isolato, per evitare che l'impasto si raffreddi durante il filtraggio e dovra' avere un rubinetto di scarico ed ovviamente un sistema di filtraggio per trattenere le trebbie.

Un modo di costruire un lauter tun consiste nell'utilizzare una ghiacciaia da campeggio, che e' gia' isolata, applicare un rubinetto e costruire un falso fondo bucherellato (buchi di circa 1 mm), oppure collegare al rubinetto, all'interno della ghiaggiaia, e adagiato sul fondo, un tubo in rame piegato a spirale con dei taglietti rivolti verso il basso. Il tubo rimarra' sotto le trebbie, e permettera' l'uscita del solo estratto. Un altro lauter tun consiste di due due secchi uguali. Ad uno si applica il rubinetto, e all'altro si praticano i forellini sul fondo. Si mette poi quello con i fori dentro all'altro. Bisogna poi, in qualche modo, isolare il tutto termicamente.

Nel caso si voglia utilizzare il secondo sistema, quello del mash tun che e' anche lauter tun, e che viene riscaldato, bisogna applicare un sistema di filtraggio alla pentola. In questo caso sara' o un falso fondo bucherellato abbinato ad un rubinetto di scarico, o una spirale in tubo con i taglietti collegato, vuoi ad un rubinetto, vuoi ad un sifone. Bisogna anche tenere conto che l'impasto verra' mescolato, e quindi ogni sistema di filtraggio dovra' essere ben saldo.

ULTERIORI IMPLEMENTAZIONI

Per gli appassionati che abbiano voglia di rendere i loro sistemi piu' simili a quelli professionali vi sono queste possibilita':

  • Automatizzare la cottura dell'impasto mediante un sistema di riscaldamento (a gas, a resistenza elettrica o a liquido dentro un'intercapedine) comandato da termostato. Questo sistema va pero' abbinato ad un sistema di agitatori elettrici, perche' e' necessario che l'impasto sia mescolato continuamente.
  • Uso di pompe per trasferire l'estratto da un contneitore all'altro.
  • Costruzione di un sistema di un fermentatore refrigerato per fare birre a bassa fermentazione e per lavorare anche nei mesi piu' caldi.
 
IL RIMS

Il Recirculating Infusion Mashing System (RIMS) e' un'evoluzione dei sistemi hobbistici abbastanza diffuso negli Stati Uniti. Il concetto consiste nel fare circolare continuamente l'estratto attraverso al letto di trebbie, e riversarglielo sopra dolcemente, controllandone la temperatura.

Si tratta di abbinare ad un normale lauter tun una pompa ed un elemento riscaldatore controllato da un termostato. La pompa dovra' lavorare alle temperature del mashing (fino ad 80°).

Il riscaldatore potra' essere elettrico un tubo con dentro una resistenza da scaldabagno) o a gas, ma e' importante che scaldi con delicatezza per non bruciare l'estratto. La temperatura dell'estratto che arriva al riscaldatore viene misurata dalla sonda, e in conseguenza, automaticamente, viene applicato il calore necessario.

E' poi importante che l'estratto venga riversato sopra le trebbie senza disturbarle per non intorbidire il tutto, quindi sara' necessario un qualche sistema a doccia. Con questo sistema e' molto comodo effettuare i vari incrementi di temperatura del mashing. Basta regolare il termostato che puo' anche essere abbinato ad un timer.
Copyright 2006 HobbyBirra - All Right Reserved
Realizzato da: Billy, Zurgo e Spaghetto